NAVAL

English_version

naval_googleearth

NAVAL è un software che è stato sviluppato con l’obiettivo di fornire un supporto per coloro che gestiscono il rischio delle valanghe. Tale software permette di definire i probabili scenari di rischio in base alle condizioni meteorologiche ed al livello di neve che si verificano nella zona di interesse. L’input principale che è necessario fornire al software, oltre al supporto cartografico, è il database delle valanghe, in cui vengono riportate la localizzazione e le proprietà di ciascuna di esse unitamente ai dati storici. Gli scenari di rischio vengono creati grazie ad un processo di filtrazione delle valanghe contenute nel database. La filtrazione può avvenire in base a diversi parametri, quali la frequenza di accadimento, l’altitudine e l’esposizione della zona di distacco, la grandezza delle valanghe e la posizione geografica. Inoltre sono stati creati degli appositi strumenti per aiutare l’utente nelle scelte, come un algoritmo per le analisi dei dati delle precipitazioni nevose e dei link esterni ai bollettini delle valanghe e meteorologici. L’insieme delle valanghe selezionate costituisce lo scenario di rischio, che viene presentato su un supporto cartografico (CTR o ortofoto) nel quale, in base ai dati storici delle valanghe individuate come potenzialmente pericolose, si possono definire le azioni che devono essere intraprese (evacuazione o interdizione di accesso di alcune zone o strade). Possono essere creati infiniti scenari, ciascuno dei quali può essere esportato in un file formato web – gis, che può essere caricato sulla piattaforma di Google EarthTM per essere facilmente condiviso con altri utenti.

naval_2naval_3

naval_1

La prima applicazione pratica del software NAVAL è avvenuta nel 2011 in Valsesia, una valle in provincia di Vercelli che costituisce il bacino idrografico dell’omonimo fiume. La gestione del rischio delle valanghe in questo territorio è affidata alla Comunità Montana, ed è supportata dal continuo scambio di informazioni tra i membri della commissione valanghe e gli esperti che vivono nelle diverse comunità della valle. Prima di NAVAL la gestione del rischio avveniva grazie ad un supporto cartografico cartaceo con uno scambio telefonico di informazioni. L’introduzione del software ha segnato un notevole miglioramento delle condizioni di azione dei diversi soggetti coinvolti, che ora hanno a disposizione un metodo maggiormente immediato ed efficace per condividere le informazioni.